Per La Stampa,
la nostra creatività quotidiana.

La Stampa lancia una nuova forma di abbonamento in edicola: utilizzando una card sarà possibile ritirare il quotidiano senza usare monetine e spendendo meno di 1 euro a copia.

Naming e logotipo.

“Carta Quotidiana”. Un nome semplice, immediato, un po‘ didascalico, ma coerente e facile da memorizzare per un target decisamente tradizionalista. Un logo altrettanto semplice e rassicurante in grado di trasmettere con immediatezza i valori di continuità che il lettore fedele si aspetta dal suo quotidiano preferito.

La comunicazione.

Ogni singolo supporto di comunicazione è stato concepito in totale coordinamento visivo con il resto dei materiali. Sia per la fase di comunicazione al trade, sia per quella di comunicazione ai consumatori sono stati progettati due elementi visivi complementari tra loro per declinare i contenuti. Una mappa della città di Torino sul fondo blu istituzionale e un segnalino arancio che ricordasse l’iconografia delle mappe GPS. Due elementi per sottolineare anzitutto il “dove”, delegando il “come” e il ”perché” alla comunicazione verbale. Il claim “un grande quotidiano si vede dalla carta” mette in evidenza l’ampiezza dell’operazione valorizzando il quotidiano che l’ha ideata.

Advertising.

La campagna di lancio del prodotto è stata preceduta da una serie di annunci teaser destinati ai lettori e da un’intensa attività con gli edicolanti, i veri protagonisti dell’iniziativa. Per loro è stata progettata un’operazione preliminare con minisito, gadget, folder e un evento di presentazione.

Trade kit.

Adesivi, locandine, rotair, attenzionali, con Quotidiana l’edicola diventa un vero e proprio media. Ogni elemento porta il segno riconoscibile di un puntatore GPS, simbolo della presenza di Carta Quotidiana in città.

BTL e web

Anche il folder, allegato al settimanale Torino 7, coerentemente con il resto dei supporti di comunicazione non è un semplice pieghevole, ma una mappa. Una mappa della città che indica tutte le edicole aderenti all’operazione, quando è chiusa diventa piccola come una carta di credito: del tutto identica al prodotto Carta Quotidiana. Sul sito, nella sezione dedicata, un video di benvenuto accoglie il lettore in uno spazio dove ogni domanda trova sempre risposta.

Spot radio.

“Con Carta Quotidiana, il tempo delle monetine è finito”. Questo è il messaggio che esprime il comunicato radiofonico, trasmesso dalle principali emittenti locali.

ClientLa Stampa